Combattere l'acne

Dall’acne si può guarire?
Esiste un trattamento per combatterla?

Tempo di lettura:
3 min

Curare l’acne è una cosa seria. Abbandonate l’idea del “fai-da-te”, rinunciate dunque alla tentazione di “schiacciare” brufoli e punti neri ed affidatevi invece alle cure di un esperto.
Combattere l’acne può richiedere dalle 6 alle 8 settimane perché vi siano risultati reali ed efficaci*. I trattamenti mirano a ridurre la gravità della malattia, a limitare l’eventuale ripresentarsi delle lesioni cutanee e servono a migliorare l’aspetto della pelle. I tempi e gli approcci variano in base al grado di severità dell’acne, alle preferenze di trattamento e all’età del paziente.

Curare l’acne non è uno scherzo. I trattamenti oggi devono puntare a combattere i diversi stadi dell’infiammazione oltre che ridurre gli ormoni androgeni (ormoni caratteristici del sesso maschile), diminuire la produzione di sebo per prevenire la chiusura dei pori e ridurre la quota del batterio P. acnes, causa principale della malattia.

Terapia topica o sistemica per combattere l’acne

Non esiste la bacchetta magica per curare l’acne! Spesso è necessario combinare più terapie:

  • quelle cosiddette “topiche” (per esempio a base di creme o gel che si applicano sulla pelle), che sono lo standard di cura per un’infezione lieve o moderata;
  • quelle “sistemiche” (che vengono somministrate per bocca come le compresse o le capsule) solitamente riservate agli stadi da moderati a severi.

Vediamo nel dettaglio i due diversi tipi di terapie.

Terapia topica: quando utilizzarla e in cosa consiste

Se l’acne è lieve o moderata (con un numero di papule o pustole non esagerato) si ricorre al trattamento topico. Solitamente si utilizzano formulazioni a base di retinoidi, associati o meno ad antibiotici o antisettici (come il perossido di benzoile). L’applicazione sulla pelle è semplice e serve a curare le lesioni esistenti e contrastare la comparsa di nuove. In generale sono terapie ben tollerate, tuttavia ci si deve aspettare un po’ di secchezza e di irritazione sulle aree di applicazione poiché i tipi di pelle sono diversi da soggetto a soggetto.

Quando ricorrere alla terapia sistemica

Quando il quadro dell’acne è da moderato a severo si ricorre di solito anche alla terapia sistemica. “Schiacciare i brufoli” (una tentazione molto comune) rischia di aggravare la situazione aumentando la probabilità di formare cicatrici.

Guarire dall’acne: tempistiche

Quanto ci vuole per guarire? Dipende dal quadro iniziale dell’acne, dal tipo di terapia, dalla costanza con cui ci si attiene al trattamento e da fattori individuali. Nel caso di trattamenti topici, i primi miglioramenti possono essere già osservati da 1 a 4 settimane dopo, tuttavia è spesso necessario proseguire le terapie per periodi più lunghi, in accordo al giudizio medico; in caso di terapia con antibiotici è necessario attendere dalle 6 alle 8 settimane per avere un miglioramento.
La buona notizia comunque è che la guarigione non è un miraggio.

* Durata minima del trattamento con terapia sistemica.